Domenica, 9 marzo

Forze antiterrorismo attaccano la città!

Squadre greche anti-terrorismo e polizia anti-sommossa con armi automatiche,  giovedì mattina sul presto hanno occupato la piccola città costiera di Ierissos nel nord della Grecia, a circa 100km da Salonicco.

La polizia armata ha fatto irruzione nelle case di chi è stato accusato di aver attaccato le installazioni della miniera d’oro Greek Gold la settimana scorsa.

Per più di due anni, gli abitanti di Ierissos hanno combattuto contro le attività di miniera della Greek Gold perchè distruggono la foresta e inquinano l’ambiente. La vasta maggioranza della gente di Ierissos vivo di agricoltura e turismo.

L’operazione di polizia, vista dagli abitanti della città come ‘occupazione di truppe straniere’, ha scatenato proteste di massa in cui la gente affrontava la polizia armata e chiedeva il loro ritiro dalla città.

Invece la polizia li ha attaccati, facendo ampio uso di lacrimogeni. La gente allora ha preparato barricate e acceso fuochi per diminuire l’effetto dei lacrimogeni. Gli scontri sono continuati  e si sono allargati nei campi circostanti.

I lacrimogeni hanno soffocato i manifestanti e un candelotto ha colpito un ragazzo nel cortile scolastico. Gli studenti sono usciti in strada e hanno affrontato la polizia. 4 quindicenni sono stati arrestati. Nonostante le proteste del preside della scuola di Ierisso, l’operazione militaresca è continuata tutto il giorno.

Migliaia di persone hanno manifestato a Salonicco contro le operazioni a Ierissos.

Advertisements